Indietro
1 LT2,5 LT3 LT5 LT6 LT12 LTLegno

Impregnante Legno SYNTILOR Cera ed Acqua — Tenuta Estrema 6 anni

35,00130,00

Impregnante con cera ad aspetto naturale, all’acqua e inodore. Asciuga in 4h. Disponibile in 7 tinte legno.

Formato

1 LT, 2,5 LT, 3 LT, 5 LT, 6 LT, 12 LT

Colore

Douglas, Mogano, Noce Biondo, Noce Scuro, Rovere Chiaro, Teck, Trasparente Incolore, Wengè

Ambiente

,

Superficie da Trattare

Douglas
Noce Biondo
Noce Scuro
Rovere Chiaro
Teck
Trasparente Incolore
Wengè
Svuota
COD: IMP-CER-VER-SYN Categoria:
Descrizione

Descrizione

L’Impregnante a Cera Aquaréthane® è un vero impregnante poliuretanico in fase acquosa, con resistenza e durata eccezionali (6 anni). Quest’impregnante di alta qualità non sgocciola grazie alla sua formula cremosa. Contiene della cera che dona al legno un bell’aspetto naturale.

Qualità professionale
Microporoso
Inodore
Anti U.V.
Idrofugo
Asciuga rapidamente (4h)
Applicabile con pistola a spruzzo
Esterni – Interni

MODO D’USO:

– Applicazione con spatola, con pennello o a spruzzo (aria compressa). Non diluire: pronto all’uso

– Il legno deve essere sano, pulito ed asciutto,senza tracce di finiture vecchie (smalti, vernici,olii, etc.: sverniciare con uno Sverniciante Syntilor) o di resine (sgrassare). Un legno contaminato si dovrà scartavetrare, pulire, poi trattare con un prodotto adatto (o prodotto curativo non grasso). Levigare con cura con un abrasivo molto fine e spolverare.

ALL’ESTERNO:

– Legno nuovo: 3 mani. Levigare (abrasivo fine) la prima mano per una bella finitura.

NB: Su alcune essenze di legno, l’asciugatura può richiedere più tempo.

– Manutenzione regolare: una mano è sufficiente per rinnovare i vecchi impregnanti non rovinati (consigliamo comunque una spolveratura prima di iniziare il lavoro).

– In caso di rinnovo di una superficie molto rovinata: scartavetrare (abrasivo fine) le superfici rovinate, poi applicare 2 mani ben dense.

ALL’ INTERNO:

– 1 o 2 mani, secondo la tinta e l’aspetto desiderati.

Lavorare in locali con un buon ricambio di aria.

Domande Frequenti

Che cos’è un impregnante?

Un impregnante è un prodotto che nutre, protegge e rivitalizza il legno, sia in esterno che in esterno. Per entrare in profondità, l’impregnante ha bisogno di un legno non trattato precedentemente con prodotti a pellicola, di un legno nuovo o di un legno riportato allo stato grezzo attraverso una leggera carteggiatura. Per un trattamento ottimale, saranno necessarie almeno due mani di impregnante (a distanza di 4-6 ore l’una dall’altra) su legno già trattato, sino a 3 mani, invece, su legno nuovo o riportato a grezzo.

Che differenza c’è tra i prodotti a base acqua e quelli a base solvente?

Un prodotto a base acqua ha dei livelli di COV (composti organici volatili) estremamente bassi: è inodore e asciuga con maggior rapidità (2-4 ore). Il prodotto a solvente, invece, a elevati valori di COV, ha un leggero odore (che si sentirà solo fino all’essiccazione) ed asciuga in 4-6 ore. La durata del prodotto NON DIPENDE in alcun modo dal tipo di prodotto a cui facciamo riferimento (acqua, solvente, cera, biologico ecc.), ma DIPENDE UNICAMENTE dalla maggiore o minore presenza di resine protettive al suo interno. Un ottimo protettivo ha delle percentuali di resine che si aggirano attorno al 40% del prodotto: troveremo quindi protettivi efficaci sia ad acqua, sia a solvente che a cera, così come troveremo prodotti meno performanti in ognuna di queste categorie (è la presenza di resine all’interno del prodotto a fare la differenza e non la tipologia del prodotto!).

Che differenza c’è tra l’impregnante classico, l’impregnante gel e l’impregnante cerato?

L’impregnante classico è un prodotto in fase liquida con un aspetto satinato. L’impregnante gel ha invece una densità  maggiore, che evita lo sgocciolio al momento della stesa-prodotto. Diversa è invece la situazione legata alla presenza o meno di cera: l’aggiunta di cera (di solito al 5-8%) garantisce una protezione ulteriore, che si fissa attorno ai 6-12 mesi. La presenza di cera, inoltre, garantisce al prodotto una finitura più vivace (ma mai brillante, perchè un impregnante non potrai mai essere brillante per definizione!)

Ho del legno da trattare: quanti litri di impregnante mi occorrono? Come faccio a capirlo?

Per capire quanti litri di impregnante vi occorrono, dovete fare un rapido calcolo. Calcolate quanti metri quadrati dovrete trattare complessivamente (es. 30 mq). Tenete ben presente, inoltre, che con un litro di impregnante andrete a trattare a 1 mano circa 12 metri quadrati, a due mani circa 6 mq e a tre mani circa 4 mq. Dividete quindi la vostra metratura complessiva per 12 (nel caso in cui una mano fosse necessaria) per 6 (nel caso di un trattamento a due mani), per 4 (per tre mani di trattamento) Otterrete in questo modo un risultato molto, molto vicino alla realtà!

Quante mani di impregnante devo dare?

Su legno già  trattato si potranno stendere due mani di impregnante, avendo cura di carteggiare superficialmente sia all’inizio del trattamento, sia fra una mano e l’altra. A seconda del tipo di prodotto (solvente o acqua) bisognerà lasciar passare 2, 4 o 6 ore tra una mano e l’altra. Su legno nuovo, invece, bisognerà effettuare un trattamento a tre mani; nel caso in cui si sia scelto un trattamento con un colore scuro (noce, rovere scuro, palissandro ecc.) vi consigliamo di stendere due mani con questa tonalità  scura ed effettuare invece una terza mano di finitura con un impregnante protettivo incolore.

Le spedizioni sono Gratis?

Sì! I prezzi totali che vedi sono quelli effettivi, senza nessun costo aggiuntivo, segue solo la logica del più ne compri e più risparmi.
Le spese di spedizione sono comprese per tutti i prodotti a carrello sia per tutta l’Italia

Dura di più un prodotto a solvente, un prodotto all’acqua o un prodotto biologico?

Un errore comune è quello di credere che la durata di un prodotto sia legata in qualche modo alla sua tipologia (solvente, acqua, biologico, cera ecc.): NON E’ COSI’. La durata di un prodotto dipende infatti dalla maggiore o minore presenza di resine protettive al suo interno. Molte aziende ci “aiutano” a capire la qualità  del prodotto che stiamo per acquistare attraverso l’indicazione degli anni di garanzia e protezione (8 anni, 6 anni, 4 anni ecc.). Testati in condizioni standard dalle stessa aziende produttrici.